Home / TECNOLOGIA / Smartwatch
Smartwatch

Smartwatch

Un tempo era l’orologio lo status symbol per eccellenza.

Più si stava bene economicamente e più l’oggetto che si portava al polso era di valore.

Ma oggi è lo smartphone l’oggetto che dimostra esteriormente che il possessore ha raggiunto un determinato status sociale o un buon livello di ricchezza personale e di potere.

È per questo motivo che la casa produttrice giapponese Sony ha deciso di sviluppare lo “smartwatch”, un oggetto che riesce a unire l’orologio allo smartphone in maniera sorprendente.

L’orologio da polso ha subito una trasformazione, si è adattato all’era del web 2.0 ed è diventato hi-tech. Il nuovo orologio tecnologico ha dei dispositivi in grado di interfacciarsi in modalità wireless (Bluetooth) con il telefonino via Bluetooth.

Lo “smartwatch” risulta essere molto utile dato che oltre all’ora mostra anche delle icone che indicano quando c’è un SMS, una mail o una telefonata in entrata.

Sony è l’unica casa a poter esibire il brand “smartwatch”, ma sono tante altre le case che hanno deciso di cimentasi in questo settore, come ad esempio Suunto e Garmin, i cui orologi presentano delle funzioni rivoluzionarie ed innovative.

Tra queste funzioni troviamo ad esempio il Gps che memorizza i tragitti già compiuti e che segnala tutte le applicazioni utili per le attività da praticare all’esterno.

Poi c’é il Neptune Pine, che si può già prenotare pur non essendo ancora sul mercato, in grado di chiamare, navigare sul web, scaricare la posta senza essere collegato al telefonino.

Il Vea Buddy è invece un orologio che si interfaccia con il cellulare e molto alla moda grazie al suo design asimmetrico.

Il Pebbe infine è un orologio personalizzabile, frutto della raccolta di segnalazioni fornite dagli utenti, dunque una specie di socialwatch.

Forse sarà proprio lo “smartwatch” il nuovo status symbol del futuro?

NIM Magazine: Salvatore Ruffilli

Leggi anche

Microblogging: foto e video su Instagram, Twitter, Facebook

Microblogging: foto e video su Instagram, Twitter, Facebook

Le nuove relazioni che si instaurano tra social network e applicazioni varie sono interessanti casi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *