Cosa c’è di più bello che lasciar entrare la luce del sole all’interno della propria casa e lasciare che sia la luce naturale a darci la buona giornata? L’illuminazione di un ambiente, anche lavorativo, è fondamentale non solo dal punto di vista funzionale ma anche, e forse soprattutto, psicologico.

Nei mesi invernali, in cui le giornate sono poco illuminate, bisogna per forza affidarsi alla luce artificiale ma nei mesi di bella stagione con le giornate che si allungano, è bello poter sfruttare al massimo la luce del sole. Se desiderate aumentare la quantità di luce che entra dentro un ambiente potrebbe fare al caso vostro l’installazione di un lucernario. Questa soluzione risulta perfetta soprattutto per le zone mansardate, dove l’aperura verso l’esterno da direttamente sul tetto.

Per montare o sostituire un lucernario la soluzione migliore è quella di affidarsi a tecnici installatori professionisti per una semplice ragione: se dovete sostituire il vecchio lucernario con uno nuovo delle stesse dimensioni, allora non sarà necessario alcun intervento di muratura; se invece vi accingete ad installare un lucernario per la prima volta sarà necessario ricavare il foro per crearlo. Questa operazione è delicata e necessita di strumentazioni adeguate che soltanto le ditte specializzate posseggono.

I lucernari possono essere installati in qualsiasi ambiente della casa; sono specialmente indicati per le zone mansardate, i sottotetti, gli ambienti giorno molto spaziosi, corridoi e disimpegni.

Come si può personalizzare un lucernaio?

I lucernari, come tutti i tipi di serramenti, possono essere realizzati con diversi materiali e i più utilizzati sono il legno e i metalli in generale, soprattutto l’acciaio. La forma e l’apertura di queste aperture sono altri due aspetti che possono essere personalizzati.

Tuttavia se sulla forma di solito da quella rettangolare o quella quadrata difficilmente ci si allontana, sull’apertura ci si può sbizzarrire un po’ di più e scegliere tra un lucernario fisso che, come suggerisce il nome stesso, costituisce una fonte di illuminazione per l’ambiente ma non ha apertura verso l’esterno; oppure un lucernario con apertura a bilico, detta anche vasistas, che permette oltre l’illuminazione anche il collegamento con l’esterno come una normale finestra; infine, il lucernario con balcone è la tipologia di lucernaio più complessa da installare ma anche l’unica che permette di affacciarsi verso l’esterno creando un vero e proprio spazio balconato.

Quanto costa installare un lucernario?

Come per tutti i prodotti di arredamento, anche i lucernari hanno prezzi che variano fortemente in base al luogo dove devono essere installati, al materiale di cui sono fatti, all’attrezzatura e al grado di complessità dei lavori che devono essere svolti per installarli. La forbice di prezzo varia dai 500 euro per un lucernaio fisso ai 2000 euro spendibili per un lucernaio con balcone. A questi prezzi va aggiunta la manodopera realizzata dagli esperti e necessaria al fine di installare correttamente il lucernaio.

C’è un’ulteriore buona notizia per quanto riguarda il costo dei lucernai: l’installazione degli stessi rientra nelle spese detraibili tramite l’ecobonus 2019. In caso di lavori di ristrutturazione che prevedano una riqualificazione energetica è possibile ottenere fino al 50% di sconto sulle spese sostenute se si procede con la domanda entro il 31 dicembre 2019. Un altro bonus che si può richiedere in caso si decidesse di installare un lucernaio o di sostituirne uno già esistente è il bonus infissi 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.